Insieme al Biodistretto dell’Appennino Bolognese

Il progetto

Il fenomeno dell’abbandono e spopolamento della montagna è molto rilevante in Italia e nel mondo ed è causa di problematiche che includono il rischio idrogeologico, il rischio incendi, il degrado del paesaggio.

Per la Montagna

L’azione di Good Land è volta a contrastare tale fenomeno dando un nuovo ruolo all’agricoltura mirata alla salute delle persone, al mantenimento del paesaggio e alla prosperità del territorio. È con questo spirito che collaboriamo con il Distretto Biologico dell’Appennino Bolognese di cui siamo anche co-fondatori.

Il biodistretto è un’area geografica, naturalmente vocata al biologico, dove agricoltori, operatori turistici, associazioni e pubbliche amministrazioni stringono un accordo per la gestione sostenibile delle risorse, partendo dal modello di produzione agricola.   La farina biologica di grano tenero è il primo prodotto-progetto che testimonia l’utilizzo nella semina non di un grano ma di una popolazione evolutiva che include 7 varietà storiche di grano.   Una popolazione ha il pregio di adattarsi alle diverse condizioni di suolo e a un clima in costante cambiamento. Una scelta agronomica innovativa che favorisce l’adattamento all’ambiente: varietà diverse di grano che si distinguono per la profondità dell’apparato radicale e che nel corso degli anni sviluppano ibridazioni naturali selettive, che meglio si adattano a un determinato microclima.   Nei campi all’interno del Parco dei Gessi Bolognesi dove cresce il grano biologico People, abbiamo realizzato Il Terzo Paradiso, un’opera di land art di Michelangelo Pistoletto. Michelangelo, attraverso questo segno, da tanto tempo vuole responsabilizzare tutti a prendersi cura del pianeta o del ‘paradiso’ come preferiamo.

Prodotti